Misurazione Grado Difficoltà

Leggi il livelli qui elencati per scegliere quale fa per te!

Le persone che si avvicinano a questa passione aumentano sempre di più, stanche di una vita fatta di uffici, cemento e tecnologia.
Stare all’aria aperta giova, senza ombra di dubbio……

Uscire sugli innumerevoli sentieri, scoprire posti bellissimi ogni volta in una località diversa, rende liberi e migliora il nostro stato di salute. Prendendo come presupposto di stare in buone condizione fisiche e di essere stimolati di vivere una avventura all’aria aperta.

Come fare per capire le difficoltà che incontreremo?

Per aiutarvi ha capire la difficoltà di un sentiero sono state ideate varie scale, ad esempio quella del CAI.

  • Turistico
  • Escursionistico
  • Escursionisti Esperti
  • Escursionisti Esperti con Attrezzature EEA
  • Escursionisti Esperti Attrezzati in ambienti Innevati EEI

Informati quindi, chiedendo, quando ci si iscrive, tutti i particolari, valutando le proprie capacità e resistenza.

Teniamo a precisare che sono escluse, non le facciamo, tutte le attività dove richiedono utilizzò di corde piccozze o altro.

Questi sono gli aspetti che caratterizzano il grado di difficoltà.

  • Lunghezza percorso
  • Ore di cammino, media di compimento
  • Dislivello in salita e discesa
  • Tipo di terreno
  • Peso portato
  • Condizioni meteo

Elenco :

Nella scala difficoltà di IndianaTrek.it elenchiamo solo TRE livelli, che saranno lo strumento di misura delle nostre escursioni.

TURISTICA - > Facile (T)

Primo livello Escursionistico, T.

Dislivello non superiore a 500 metri

Partiamo dal primo livello, di cui fanno parte la gran parte di coloro che si sono da poco avvicinati al mondo dell’escursionismo e che ancora devono prendere confidenza con la montagna. Sto parlando del livello Turistico, indicato con la lettera T sulla maggior parte delle schede informative che leggerete. I percorsi così indicati sono tracciati semplici, corti, ben segnalati. Spesso seguono mulattiere, vie ben battute, che è possibile seguire senza problemi. Non serve quindi un gran senso dell’orientamento, e neppure un buon allenamento. Si tratta infatti di percorsi adatti a tutti, compresi bambini e persone dalla vita tendenzialmente sedentaria. Insomma, un’ottima occasione per una gita fuori porta all’insegna di sport, natura e relax.

ESCURSIONE -> Medio-Facile (E)

Il secondo livello è quello Escursionistico, indicato generalmente con la lettera E.

Dislivello si attesta tra i 500 e i 1000 m.

Sebbene il percorso continui ad essere ben segnalato, il tracciato diventa un po più impegnativo sia per il fondo che per la lunghezza, e richiede un maggiore allenamento. Serve un’attrezzatura più specifica per la montagna e un maggiore senso dell’orientamento. Se riuscite a camminare in salita per un paio d’ore di seguito senza problemi, allora potrebbe essere il livello giusto per voi.

Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente.
È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

ESCURSIONE -> Medio Impegnativo (EE)

Il terzo livello è quello di Escursionisti Esperti, riportato sulle guide con le lettere EE.

Dislivello superiore a 1000 metri.

Conoscere la montagna in questo caso è fondamentale. Bisogna essere davvero ben allenati, e dovrete essere pronti ad affrontare ogni tipo di tracciato, anche ripidi pendii o ghiaioni. La segnaletica non sarà sempre presente, quindi oltre ad un buon senso dell’orientamento e all’abilità di seguire anche leggere tracce sul terreno, è necessario saper leggere una carta dei sentieri, così da sapere sempre dove ci si trova e cosa si ha vicino in caso di bisogno. Non servono ancora particolari attrezzature di montagna.

Identificazione con i Colori

Quando verranno pubblicate le locandine degli Eventi, lo spazio usato per indicare la data dello stesso evento, assumerà colori corrispondenti alla difficoltà dell’escursione. Di seguito la tabella dei colori:

Turistica = Sfondo Verde
Escursione Medio Facile (E)
= Sfondo Giallo
Escursione Impegnativa (EE)
= Sfondo Rosso
Escursione sulla Neve Ciaspolata (EEI)
= Sfondo Blu

Eccezioni che confermano la regola

Questi sono dei riferimenti di massima, ogni escursione poi presenta aspetti particolari che determinano la difficoltà specifica di essa.

Quando si supera di uno solo step aumenta la scala, tipo ci sono punti esposti l’escursione da E passa a EE.

Un esempio su tutti è questa escursione dove anche se molto corta presenta difficoltà di alta montagna.

Click Qui